SONY mod. TR-610 - Japan 1958 

Sony mod. TR-610 - Japan 1958 - Pocket radio with AM band, superetherodyne circuit with 6 germanium transistor: 2T73, 2T76, 2T76, 2SD65, 2SD65, 2SD65 and a diode IT23. Frequency coverage from 535 to 1605 KHz, and IF frequency at 455 KHz. Plastic case in imitation of leather cover; metallic stirrup that allow the radio stand up position. Power supply: one 9 V battery transistor type (S-006P, 6F22). The TR-610 was the typical example of a real pocket transistor radio, the reference prototype around which hundred of worldwide producing companies would built millions of similar items, for which the little Sony equipment would be the comparison end. Below you can see some TR-610 pics and a description of my work to repair the item that now are exhibited in my collection.
Sony mod. TR-610 - Giappone 1958 - Radio tascabile con ricezione in onde medie, il circuito e' una supereterodina con 6 transistor al germanio: 2T73, 2T76, 2T76, 2T65, 2T65, 2T65 e un diodo 1T23, copertura in frequenza da 535 a 1605 KHz, e media frequenza a 455 KHz. Mobiletto in plastica con astuccio in finta pelle; staffa metallica che permette la posizione verticale. Alimentazione tramite una batteria da 9 V tipo per transistor (S-006P, 6F22).  Le dimensioni sono: 7 x 10,6 x 2,8 cm.  Il TR-610 e' stato il tipico esempio di radio a transistor veramente tascabile, il prototipo di riferimento attorno al quale centinaia di aziende produttrici a livello mondiale avrebbero prodotto migliaia di esemplari simili, per i quali il piccolo apparecchio della Sony sarebbe stato il termine di confronto. Sotto si possono vedere alcune foto del TR-610, e la descrizione le lavoro che ho effettuato per riparare l'esemplare che ora fa mostra di se' nella mia collezione.
Click to enlarge Click to enlarge Click to enlarge Click to enlarge
Click to enlarge Click to enlarge Click to enlarge Click to enlarge
click to enlarge Click to enlarge Click to enlarge click to enlarge
Click to enlarge Click to enlarge Click to enlarge Click to enlarge
Click to enlarge Click to enlarge click to enlarge Click to enlarge
Click to enlarge Click to enlarge Click to enlarge Click to enlarge

The TR-610 that I found was not working. The primary problem was some wire cut on the ferrite antenna; when the radio was switched on the speaker gave out only a low rustle. The ferrite coil wires are made by some very thin multi-wire conductors and they were cut close to the coil. With a sharp cutter and working with patience, I was able to free from the wax covering the coil a little part of the wires end, to sold it to a more long wires of a thin copper wire (I used a 0.2 mm diameter ex transformer wire), blocking them with some melted wax to the ferrite coil. To distinguish L1 from L1/a I measured the coils resistance with a meter, the one with the lowest resistance was L1/a. Then I restored the four winding connections to the radio printed circuit. In the pics below I added the drawing drawing that I used to restore the wires connections. After the work on the ferrite antenna I could listen to some faint whistles. The following step was to adjust the nucleus in the Intermediate Frequency coils, but the whistles did not disappear. The decisive idea was to replace all the electrolytic capacitors. There are 4 electrolytic capacitors in the diagram; one is a 10 MF (C15) between the potentiometer and the first AF amplifier, the other (a 10 MF for C16, two 20 MF for C18 and C19 all inside in the same case) are connected to various part of the circuit. To replace the C15 was easy taking off the two volume and tuning knobs and to solder the new capacitor with R13 on the negative end. For the others I was not able to find a similar spare part. In any case I found in my magic drawer 3 little 22 MF separate capacitors for C16, C18 and for C19, all with at least 20 Vwork. I tied together the 3 capacitors with a bit of adhesive tape and they could go easily inside the old triple capacitor space, the negative leads were cut and soldered together in a single wire to the negative line, the 3 positive leads was soldered in the respectives printed circuit holes. After this action, switching on the radio and tuning it, a strong broadcasting came out from the speaker. The repairing work was successful and the TR-610 copy is become part of my transistor collection.

Click to enlarge Click to enlarge Click to enlarge Click to enlarge
Click to enlarge Click to enlarge Click to enlarge Click to download the file (305 KBytes)
L'esemplare di TR-610 arrivato in mio possesso non era funzionante.  Il problema principale erano i fili strappati della bobina d'antenna. Quando la radio veniva accesa dall'altoparlante usciva solo un basso fruscio. I fili della bobina d'antenna sono realizzati con sottile filo a multicapi ed erano strappati proprio sul corpo dell'avvolgimento. Comunque usando un affilato taglierino e tanta tanta pazienza, sono riuscito a liberare dalla cera che copriva l'avvolgimento i corti spezzoni dei fili, saldarli ad altri pezzetti un po' piu' lunghi di filo da 0,2 mm (tolto da un ex trasformatore), bloccandoli poi alla bobina con della cera fusa. Con l'utilizzo di un tester ho individuato i capi degli avvolgimenti di L1 e L1/a (quello con la resistenza piu' bassa era L1/a). A questo punto ho saldato i quattro filetti al circuito stampato della radio usando questo disegno. Dopo il lavoro sull'antenna in ferrite, sintonizzando la radio ero in grado di ascoltare dei deboli fischi....Il passo successivo e' stata la taratura dei nuclei delle bobine di Media frequenza, ma senza ottenere alcun miglioramento. L'idea decisiva e' stata la sostituzione di tutti i condensatori elettrolitici. Ci sono quattro condensatori elettrolitici nello schema, uno e' un 10 MF (C15) collegato tra il potenziometro e la base del primo transistor di BF, gli altri (C16 da 10 MF, C18 e C19 da 20 MF tutti insieme nello stesso involucro) sono collegati a varie parti del circuito. Per rimpiazzare C15 con un nuovo 10 MF 20 V lavoro e' stato sufficente togliere le due manopole di volume e sintonia e saldarlo al posto del vecchio con R13 sul polo negativo. Per gli altri era impossibile rintracciare un componente triplo simile, cosi' ho trovato nel mio magico cassetto tre piccoli condensatori da 22 MF minimo 20 V lavoro e li ho uniti con un po' di nastro adesivo. I tre nuovi componenti entrano perfettamente nello spazio occupato dal vecchio triplo condensatore. I tre reofori negativi sono stati tagliati e collegati ad un'unico filo che andra' saldato a massa, i tre reofori positivi vanno saldati nelle rispettive piazzole del circuito stampato. Dopo questa operazione, accendendo la radio e sintonizzandola, una forte emittente di RAI-1 si e' sentita in altoparlante. Il lavoro di riparazione ha avuto successo e l'esemplare di TR-610 e' entrato a far parte della mia collezione.

Return to: Transistor radio page