SONY TR-610
Japan - 1958
 

English

Restoration
Italiano  

Riparazione
 Sony mod. TR-610 - Japan 1958.

The TR-610 is a pocket radio with medium wave reception; the circuit is a superheterodyne with 6 germanium transistors: 2T73, 2T76, 2T76, 2T65, 2T65, 2T65 and a 1T23 diode. The frequency coverage is from 535 to 1605 KHz, and the medium frequency resonates at 455 KHz.

The cabinet is made of plastic with an imitation leather case. A metal bracket allows to place the radio in a vertical position. Power is supplied by a 9 V battery type for transistors (S-006P, 6F22). The dimensions are: 2.755 x 4.173x 1.10 in.

The TR-610 was the typical example of a real pocket transistor radio, the reference prototype around which hundreds of worldwide manufacturing companies would subsequently replicate thousands of similar specimens both in terms of appearance and electrical circuit, and for the which the small Sony TR-610 would have been the benchmark.

On this page you can see some photos of the TR-610 and the description of the work I did to repair the specimens that is in my transistor radio collection.

IK3HIA, 2007
Click to enlarge Click to enlarge Click to enlarge Click to enlarge
Click to enlarge Click to enlarge Click to enlarge Click to enlarge
Sony mod. TR-610 - Giappone 1958.

La TR-610 una radio tascabile con ricezione delle onde medie; il circuito una supereterodina con 6 transistor al germanio: 2T73, 2T76, 2T76, 2T65, 2T65, 2T65 e un diodo 1T23. La copertura in frequenza da 535 a 1605 KHz, e la media frequenza risuona a 455 KHz.

Il mobiletto in plastica con custodia in finta pelle. Una staffa metallica permette di posizionare la radiolina in posizione verticale. L'alimentazione avviene tramite una batteria da 9 V tipo per transistor (S-006P, 6F22).  Le dimensioni sono: 7 x 10,6 x 2,8 cm. 

Il TR-610 stato il tipico esempio di radio a transistor da taschino, il prototipo di riferimento attorno al quale centinaia di aziende produttrici a livello mondiale avrebbero successivamente replicato migliaia di esemplari simili sia per aspetto che per il circuito elettrico, e per i quali il piccolo TR-610 della Sony sarebbe stato il termine di confronto.

In questa pagina si possono vedere alcune foto del TR-610 e la
descrizione del lavoro che ho effettuato per riparare l'esemplare che fa parte della mia collezione di radio a transistor.

IK3HIA, 2007
click to enlarge Click to enlarge Click to enlarge click to enlarge
Click to enlarge Click to enlarge Click to enlarge Click to enlarge
Click to enlarge Click to enlarge click to enlarge Click to enlarge
Click to enlarge Click to enlarge Click to enlarge Click to enlarge

The TR-610 sample I found at a flea market was not working, and upon examining the radio I noticed that the biggest problem was some wires torn from the antenna coil, so that when the radio was turned on from the loudspeaker only a faint rustle came out. The antenna coil on ferrite core is made of thin multi-strand wire and some wires had been torn right next to the winding.

With a lot of patience and using a sharp cutter I was able to free the short stumps of the broken wires from the layer of wax that covered the coil, so I was able to remove the paint that covered the stumps and weld them to the 0.2mm wire pieces taken out from an old transformer. I covered the welds with clear tape and stuck it to the body of the coil with melted wax from a candle.

Using an ohmmeter, I identified the ends of the windings of L1 and L1/a: the one with the lowest resistance was definitely L1/a. At this point I soldered the four wires to the radio circuit board by referencing diagram.

After setting up the ferrite antenna, there was a faint whistling noise coming from the speaker when tuning the radio, but this result encouraged me to continue. The next step was the calibration of the IF coil cores using an RF generator tuned to 455 kHz and a small plastic screwdriver, but after that I didn't get any improvement.

The action that proved successful was instead the replacement of all the electrolytic capacitors present in the radio. The TR-610 uses four electrolytic capacitors: one is 10 MF (C15) and is connected between the volume pot and the base of the first BF transistor, the others are: 10 MF C16, 20 MF C18 and C19 are all inserted together in the same casing.

To replace C15 with a new 10MF 20V Work component, it was sufficient to remove the volume and the tuning knobs to free the printed circuit and solder the new capacitor in place of the old one with R13 on the negative pole.

For the other three it was impossible to trace a similar multiple component, so I found in my magic drawer three small 22MF 20VW capacitors and joined them together with a bit of tape. The three new components fit perfectly into the space occupied by the old triple condenser. I welded together the three negative rheophores connecting them to a single wire that I welded to ground, the three positive rheophores I welded them in the respective pads of the printed circuit.

After this operation, when the radio was turned on and tuned to 936 kHz, the loud RAI-1 broadcast came out at full volume from the loudspeaker. The repair work was successful and the TR-610 specimen was honored to become part of my collection.

IK3HIA, 2007

Click to enlarge Click to enlarge Click to enlarge Click to enlarge
Click to enlarge Click to enlarge Click to enlarge Click to download the file (305 KBytes)
L'esemplare di TR-610 arrivato in mio possesso non era funzionante, ed esaminando la radio ho notato che il problema pi grosso erano alcuni fili strappati dalla bobina d'antenna, tanto che quando la radio veniva accesa dall'altoparlante usciva solo un fievole fruscio. La bobina su nucleo di ferrite dell'antenna realizzata con sottile filo a multi capi e alcuni fili erano stati strappati proprio a ridosso dell'avvolgimento.

Con tanta pazienza e usando un affilato taglierino sono riuscito a liberare i corti monconi dei fili spezzati dallo strato di cera che copriva la bobina, cos ho potuto togliere la vernice che copriva i monconi e saldarli a degli spezzoni di filo da 0,2 mm tolto da un ex trasformatore. Ho coperto le saldature con del nastro adesivo trasparente e ho bloccato il tutto sul corpo della bobina con della cera fusa da una candela.

Con l'utilizzo di un Ohmetro ho individuato i capi degli avvolgimenti di L1 e L1/a: quello con la resistenza pi bassa era sicuramente L1/a. A questo punto ho saldato i quattro filetti al circuito stampato della radio facendo riferimento a
questo schema.

Dopo la sistemazione dell'antenna in ferrite, sintonizzando la radio dall'altoparlante uscivano dei deboli fischi, ma questo risultato mi ha incoraggiato a proseguire. Il passo successivo stata la taratura dei nuclei delle bobine di Media Frequenza utilizzando un generatore di RF sintonizzato a 455 kHz e un piccolo cacciavite di plastica, ma dopo tale operazione non ho ottenuto alcun miglioramento.

L'azione che si rivelata vincente stata invece la sostituzione di tutti i condensatori elettrolitici presenti nella radio. La TR-610 utilizza quattro condensatori elettrolitici: uno da 10 MF (C15) ed collegato tra il potenziometro del volume e la base del primo transistor di BF, gli altri sono: C16 da 10 MF, C18 e C19 da 20 MF sono inseriti tutti assieme nello stesso involucro.

Per rimpiazzare
C15 con un nuovo componente da 10MF 20V lavoro stato sufficiente togliere le due manopole di volume e sintonia per liberare il circuito stampato e saldare il condensatore nuovo al posto del vecchio con R13 sul polo negativo.

Per la sostituzione degli altri tre elettrolitici era impossibile rintracciare un componente simile, cos ho trovato nel mio magico cassetto tre piccoli condensatori da 22 MF e 20 V lavoro e li ho uniti con un po' di nastro adesivo. I tre nuovi componenti sono entrati perfettamente nello spazio occupato dal vecchio triplo condensatore. Ho saldato assieme i tre reofori negativi collegandoli ad un'unico filo che ho saldato a massa, i tre reofori positivi li ho saldati saldati nelle
rispettive piazzole del circuito stampato.

Dopo questa operazione, accendendo la radio e sintonizzandola a 936 kHz, dall'altoparlante uscita a tutto volume la forte emittente di RAI-1. Il lavoro di riparazione ha avuto successo e l'esemplare di TR-610 entrato con onore a far parte della mia collezione.

IK3HIA, 2007
Return to top of page Torna a inizio pagina
Return to: IK3HIA home page     Return to: Transistor Radio  Go to: Transistor diagrams