Home
English

Regno D'Italia - Umberto I di Savoia - 1878 - 1900

Valore

 Re

Anno

Zecca

Metallo Diametro Peso Contorno Click sulle immagini per ingrandire   
5  Lire Umberto I 1879 Roma Argento 37,0 mm 25 g F.E.R.T.
Nodi Savoia
e asterischi
2  Lire Umberto I 1881 Roma Argento 27,0 mm 9,80 g F.E.R.T.
Nodi Savoia
e asterischi
20  Lire Umberto I 1882 Roma Oro 21,3 mm 6,438 g Rigato
1  Lira Umberto I 1887 Milano Argento 23,1 mm 5 g F.E.R.T.
Nodi Savoia
e asterischi
20 Centesimi Umberto I 1894 Berlino Nichel 21,1 mm 4 g Rigato
1 Centesimo Umberto I 1895 Roma Rame 15,1 mm 1 g Liscio
1  Lira Umberto I 1899 Roma Argento 23,1 mm 5 g F.E.R.T.
Nodi Savoia
e asterischi
1 Centesimo Umberto I 1899 Roma Rame 15,1 mm 1 g Liscio
Il Regno d'Italia come Stato unitario fu proclamato ufficialmente il 17 marzo 1861 durante la fase conclusiva del periodo chiamato il Risorgimento. Il Regno fu unificato sotto la dinastia Savoia a seguito della seconda guerra d'indipendenza combattuta da Vittorio Emanuele II Re di Sardegna appunto per conseguire l'unificazione nazionale italiana. L'unificazione fu poi proseguita nel 1866 con la Terza guerra d'indipendenza italiana e con l'annessione dello Stato Pontificio, con la conseguente presa di Roma, nel 1870. L'unificazione continuņ nel 1866 con la Terza guerra d'indipendenza italiana, e nel 1870 con l'annessione dello Stato Pontificio con la conseguente presa di Roma. Il completamento del territorio nazionale avvenne solo il 4 novembre 1918, al termine della prima guerra mondiale, giorno in cui l'Impero austro-ungarico si arrendeva all'Italia. Nel 1919, con il trattato di Saint-Germain-en-Laye durante il quale le potenze alleate vincitrici decisero lo smembramento dell'Impero austro-ungarico e il futuro della Repubblica Austriaca, l'Italia ottenne l'avallo per l'annessione di Trento, di Trieste, dell'Istria e di una parte della Dalmazia, tutti territori in cui si parlava la lingua italiana.